Replica

10 Dic

 

“Questa storia ha inizio diciotto anni fa…

Quando venne costruiti un burattino.

Questo burattino,utilizzato come strumento di morte per

far guadagnare il proprio padrone, si macchiò del

sangue di molte persone.

Ogni giorno costretto a ballare sotto una pioggia

di sangue.

Odiava veramente essere manovrato

Attraverso i fili. Tuttavia,  il burattino

non poteva far altro che ridere.

Un giorno il burattino incontrò

Un ‘altra bambola.

Una bambola che stava sempre da

sola ed era triste.

Proprio come lui… “allora scappiamo di qui”.

Fu così che il burattino tagliò i suoi fili

e scappò insieme alla  bambola.

Poi,trovai degli amici,

poté vivere in libertà.

O al meno così pensava.

Senza sapere che…

Anche questo, era programmato dal padrone.

Il burattino non riusciva a sentirsi completamente libero.

Non sapeva perché e questo lo irritava.

Sentiva dentro di sé il dovere di osservare sempre

Quella bambola.

Come sempre sul suo volto c’era il sorriso.

Arrabbiato o preoccupato che fosse il suo

Volto non poteva fare altro che sorridere.

E così il burattino iniziò

A odiare il suo volto.

Allora…”

 

Manji  è una sorta di giovane samurai

che vagabonda di città in città in cerca di lavoro

come guardia del corpo. Viaggiando senza meta, in un bizzarro

paese che pare della nostra epoca ma che non ha una precisa

collocazione storica o geografica, incappa in stranissimi oggetti,

in realtà armi assassine progettate da un misterioso individuo (chiamato AAA).

A caccia di questi letali meccanismi, chiamati “Toys”, ci sono gli agenti di un

altrettanto stranissima organizzazione.

Cal è l’agente della Cards che finisce per incrociarsi con Manji,

dapprima sottovalutandolo ma finendo per stringere con lui un

patto di sangue che li legherà per sempre.

Questo manga mi è piaciuto un sacco, sia come storia e come personaggi quindi lo consiglio a tutti, alla prossima.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: